Comitato degli Italiani all’Estero della Circoscrizione Consolare di Marsiglia

I COM.IT.ES

Uno sguardo d'insieme

 

 Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale sovrintende e coordina le attività e i servizi per gli Italiani all’estero, attraverso la rete diplomatico-consolare.

La protezione dei cittadini, che in base al diritto internazionale comporta molteplici interventi presso le Autorità dei paesi stranieri, costituisce una delle funzioni più caratteristiche delle Ambasciate e dei Consolati. Strettamente collegata alla funzione di protezione è quella di assistenza, che viene prestata al connazionale nelle situazioni di particolare difficoltà in cui si venga a trovare, ad esempio nei casi gravi di incidente o malattia.
Gli Uffici consolari, per gli Italiani residenti all’estero e, in alcuni casi, anche per gli Italiani che vi soggiornano temporaneamente, hanno le competenze che altri organi della Pubblica Amministrazione esercitano sul territorio nazionale.

Gli organismi rappresentativi delle comunità italiane, i COM.IT.ES (Comitati degli Italiani all’Estero) a livello delle singole circoscrizioni consolari, il CGIE (Consiglio Generale degli Italiani all’Estero) quale istanza italiana complessiva, assicurano la partecipazione dei cittadini all’attività di promozione e tutela.

In questa introduzione, non si deve dimenticare il ruolo delle nostre Associazioni che lavorano per la nostra comunità.

La legge costituzionale n°1 del 17 gennaio 2000 ha modificato l'articolo 48 della costituzione creando una Circoscrizione "Estero" alla camera dei deputati ed al senato. La legge costituzionale adottata il 18 ottobre 2000 ha fissato il numero dei parlamentari che rappresentano gli italiani che risiedono all’estero in 12 deputati e 6 senatori.

I COM.IT.ES sono organi elettivi che rappresentano le esigenze dei cittadini italiani residenti all'estero nei rapporti con gli Uffici consolari, con i quali collaborano per individuare le necessità di natura sociale, culturale e civile della collettività italiana. 

 

1 - COM.IT.ES, Organi di rappresentanza democratica degli Italiani all’Estero (COM.IT.ES)

Legge n. 205 dell’8 maggio 1985, modificata dalla Legge n. 172 del 1990 Legge 23 ottobre 2003, n.286
Norme relative alla disciplina dei Comitati degli Italiani all'Estero.

Art. 1. (Istituzione dei Comitati degli Italiani all'Estero)

  • In ogni Circoscrizione Consolare ove risiedono almeno tremila cittadini italiani iscritti nell'elenco aggiornato di cui all'articolo 5, comma 1, della legge 27 dicembre 2001, n. 459, è istituito, con decreto del Ministro degli affari esteri, di concerto con il Ministro per gli italiani nel mondo, un Comitato degli italiani all'estero (COM.IT.ES), di seguito denominato "Comitato".
  • Il Comitato è organo di rappresentanza degli italiani all'estero nei rapporti con le rappresentanze diplomatico-consolari.
  • In casi particolari, tenuto conto delle dimensioni della circoscrizione consolare, della presenza di consistenti nuclei di cittadini italiani e di cittadini stranieri di origine italiana, e quando le condizioni locali lo richiedono, con decreto del Ministro degli affari esteri, di concerto con il Ministro per gli italiani nel mondo e con il Ministro dell'economia e delle finanze, sono istituiti, anche su richiesta del Comitato in carica, più Comitati all'interno della medesima circoscrizione consolare. Il decreto ministeriale, istitutivo di più Comitati, delimita anche i rispettivi ambiti territoriali di competenza.
  • La rappresentanza diplomatico - consolare italiana informa le autorità locali dell'istituzione del Comitato e del tipo di attività svolta. Il Comitato, previa intesa con le autorità consolari, puo rappresentare istanze della collettività italiana residente nella circoscrizione consolare alle autorità e alle istituzioni locali, con esclusione delle questioni che attengono ai rapporti tra Stati.
  • La rappresentanza diplomatico - consolare rende partecipe il Comitato degli incontri ufficiali con le autorità locali sulle questioni di interesse della comunità rappresentata, con esclusione di quelle che attengono ai rapporti tra Stati.


Art. 2. (Compiti e funzioni del Comitato)

  • Ciascun Comitato, anche attraverso studi e ricerche, contribuisce ad individuare le esigenze di sviluppo sociale, culturale e civile della propria comunità di riferimento e puo’ presentare contributi alla rappresentanza diplomatico-consolare utili alla definizione del quadro programmatico degli interventi nel Paese in cui opera. A tale fine ciascun Comitato promuove, in collaborazione con l'autorità consolare, con le regioni e con le autonomie locali, nonché con enti, associazioni e comitati operanti nell'ambito della circoscrizione consolare, opportune iniziative nelle materie attinenti alla vita sociale e culturale, con particolare riguardo alla partecipazione dei giovani, alle pari opportunità, all'assistenza sociale e scolastica, alla formazione professionale, al settore ricreativo, allo sport e al tempo libero della comunità italiana residente nella circoscrizione. Ciascun Comitato opera per la realizzazione di tali iniziative.
  • Nel rispetto delle norme previste dagli ordinamenti locali e delle norme di diritto internazionale e comunitario, al fine di favorire l'integrazione dei cittadini italiani nella società locale e di mantenere i loro legami con la realtà politica e culturale italiana, nonché per promuovere la diffusione della storia, della tradizione e della lingua italiana, il Comitato:
    - promuove in collaborazione con l'autorità consolare, iniziative in tutti i settori attenenti alla vita sociale e culturale, all'assistenza sociale scolastica, alla formazione della comunità italiana residente nella circoscrizione.
    - esprime pareri, proposte e raccomandazioni sulle iniziative che l'autorità consolare intende intraprendere nei predetti settori ; pareri motivati ed obbligatori sulle richieste di contributo avanzate da associazioni sodalizi e comitati che svolgono attività a favore delle nostre comunità residenti nella circoscrizione consolare.
    - coopera con l'autorità consolare nella tutela dei diritti e degli interessi dei cittadini italiani residenti nella circoscrizione consolare.
    - segnalano all'autorità consolare le eventuali violazioni delle convenzioni e delle norme internazionali che riguardano i lavoratori italiani.
    - collabora con l'autorità consolare nella vigilanza ed osservanza dei contratti di lavoro, sulle condizioni di sicurezza e di igiene nel luogo di lavoro, sull'inserimento dei figli degli italiani nelle scuole, sull'effettiva attuazione delle iniziative nel Paese ospitante dirette sia ad una migliore integrazione che al mantenimento dei legami con l'Italia.

 

2 - COM.IT.ES della Circoscrizione consolare di Marsiglia

Comitato della circoscrizione consolare di Marsigli
17 rue Melchion - 13005 MARSEILLE
Tél :
04.91.42.85.55 / Fax : 04.91.47.31.95
mél :
com.it.es.marseille@ wanadoo.fr
Legge istitutiva n° 205 /1985 – Legge n° 286/2003
Association régie par la loi 1901

La circoscrizione consolare di Marsiglia

09 Ariège - 11 Aude -12 Aveyron - 13 Bouches-du-Rhône - 16 Charente - 17 Charente-Maritime - 20 Corse du Sud (2A) - 20 Haute Corse (2B) – 24 Dordogne - 30 Gard - 31 Haute-Garonne - 32 Gers - 33 Gironde - 34 Hérault - 40 Landes - 46 Lot - 47 Lot-et-Garonne - 48 Lozère - 64 Pyrénées-Atlantiques - 65 Hautes-Pyrénées - 66 Pyrénées-Orientales - 79 Deux-Sèvres - 81 Tarn - 82 Tarn-et-Garonne - 83 Var - 84 Vaucluse - 86  Vienne

 

Il COM.IT.ES degli Italiani all'Estero della Circoscrizione consolare di Marsiglia è anche :

  • I tradizionali appuntamenti
    - Gennaio - Arriva, arriva la Befana – Festa del Tricolore
    - 25 aprile - Commemorazione della Liberazione dell'Italia (25 avril 1945) - Place Caffo
    - 8 Novembre - Festa delle Forze armate - Commemorazione dei morti di tutte le guerre al Cimitero franco-italiano di Saint Mandrier
    - Dicembre - Festa di Natale - (Concerto di Natale - Presepe - Pranzo di Natale)
  • Le conferenze
    - La contribution de l’émigration italienne à la Résistance française dans le Sud de la France et le Nord de la Corse pendant la Seconde Guerre mondiale
    - I 150 anni dell’Unità d’Italia - "Hommage à l’un des emblèmes de la République italienne : "Il Tricolore" 
    - 2° Incontro Nazionale dei Giovani Italiani di Francia e del Principato di Monaco e dei Giovani francesi e monegaschi di origine italiana - Marsiglia, 12 luglio 2008
    - Bicentenario della Nascita di Giuseppe Garibaldi - Una vita per la Libertà
    - 100 anni di Fratellanza di Aubagne e Marsiglia
    - 90 anni dell'ANMIG - Breve storia di una piccola sezione combattentistica che ha, per oltre mezzo secolo, contribuito al risorgere dell’Italia
    - Conferenza circoscrizionale degli italiani nel mondo
    - Ieri e oggi emigrati italiani ! Domani cittadini europei ?.
  • Attività proposte
    - Il Caffé Letterario
    - "A la découverte de la Mandoline"
    - Atelier Pinocchio
    - Dialoghi in Italiano
    - Spazio lettura Biblioteca Alfonso Osvaldo Del Vicario (Bibliothèque, Stampa Emigrazione, Stampa combattentistica)
    - Intermezzo Italiano
    - Cooperazione e partenariato con alcune scuole francesi per la promozione della lingua italiana - Scambio culturale e linguistico
  • Manifestazioni ed esposizioni
    - L’esposizione "Des étrangers antifascistes, antinazis et républicains en Provence entre exil, internement, répression et Résistance, 1940-1944", mise en place par l’association des Amis du Musée virtuel de la Résistance en Provence-Alpes-Côte d’Azur (MUREL)
    - L’esposizione "Resistenza, Les Italiens dans la Résistance en Pays d’Arles", mise en place par l’Association pour un musée de la Résistance et de la Déportation d’Arles et du pays d’Arles
    -"Sale Aout" de Serge Valletti - in memoria degli operai italiani morti a Aigues Mortes nel 1893
    - "Canti e balli della tradizione piemontese con il gruppo folk "L’Erbo"
    - La settimana del cinema italiano per i giovani
    - Les enfants de la Piatta
    - Arrivano i Mostri
    - Guccini e Macchiavelli – Macaroni, romanzo di santi e delinquenti
    - "Canti e Sapori di Liguria e Provenza"
  • In collaborazione con le associazioni italiane o franco-italiane
    L’Associazione Nazionale fra Mutilati ed Invalidi di Guerra (ANMIG)
    L’Associazione Regionale Piemontesi ed amici del Piemonte di Marsiglia
    L’Associazione Cristiana Lavoratori Italiani (ACLI)
    L’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci Italiani (ANCRI)
    "Les Enfants de Serradifalco"
    L'Union des Italiens dans le Monde della Circoscrizione consolare di Marsiglia
    Les Amis du Piémont de la Seyne sur Mer
    L’Association des Amis de Sainte-Christine
    L'Ente Friulano Assistenza Sociale Culturale Emigranti
    La Société Italienne de Bienfaisance et Assistance (S.I.B.A.)
    Il Patronato Inca
    Il Patronato Ital Uil

E in partenariato con l'Istituto Italiano di Cultura di Marsiglia e le associazioni francesi.

PER CHI SI VOTA?

Gli organi del COM.IT.ES sono l’Assemblea Plenaria, che si riunisce ogni quattro mesi, e l’Esecutivo composto dal Presidente, il Vice-Presidente, il Segretario e il Tesoriere. Possono essere organizzate delle commissioni di lavoro su temi o problemi specifici, alle quali possono partecipare anche persone esterne al COM.IT.ES.

I membri dei COM.IT.ES sono eletti sulla base di liste di candidati sottoscritte dai cittadini italiani residenti nella circoscrizione consolare.

CHI PUÒ VOTARE?

Potranno votare tutti i cittadini italiani che hanno compiuto 18 anni alla data del 19 dicembre 2014, sono iscritti all'Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero (AIRE), sono residenti nella circoscrizione consolare da almeno sei mesi e che godono dei diritti politici. I cittadini italiani maggiorenni residenti all'estero, votano per corrispondenza, purché abbiano fatto pervenire all’Ufficio consolare di riferimento apposita domanda.

COME SI VOTA?

Si vota per corrispondenza. Il plico elettorale verrà inviato ai soli elettori che ne abbiano fatto espressa richiesta al Consolato Generale d'Italia a Marsiglia.

Attenzione : le domande per l'ammissione al voto dovranno pervenire al Consolato Generale d'Italia entro il 18 marzo 2015.

Chi non manifesta la propria volontà di votare, inviando o consegnando la richiesta al Consolato (di persona, per posta, fax o email) con allegata copia del proprio documento d'identità non riceverà il plico elettorale e, quindi, non potrà votare !

L'Ufficio consolare competente invierà a ciascun elettore, che abbia presentato la domanda di ammissione al voto, un plico contenente il materiale elettorale ed un foglio informativo illustrante le modalità di voto.

Link :

- Sito del Consolato : www.consmarsiglia.esteri.it
- Ambasciata d’Italia a Parigi : www.ambparigi.esteri.it
- Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale : www.esteri.it

 

Chi vota?

Devi iscriverti entro il 18 marzo 2015

 

Dal 18 marzo al 17 aprile 2015, si svolgeranno le elezioni per il rinnovo dei COM.IT.ES (Comitato degli Italiani all'Estero), un organismo che rappresenta e tutela i cittadini italiani all'estero.

Per una nuova disposizione del governo italiano, potranno votare solamente i cittadini italiani che si iscrivono nelle liste elettorali.

Chi intende votare dovrà far pervenire al Consolato Generale d'Italia, una domanda firmata di iscrizione nell'elenco elettorale, allegando fotocopia di un documento di identità. La domanda è individuale. Ogni elettore deve inviare la propria domanda di partecipazione al voto.

Il modulo di domanda, trasmesso per posta dal Consolato Generale d'Italia, potrà essere anche richiesto ai consolati onorari, o scaricato dal sito del Consolato (www.consmarsiglia.esteri.it) - Facsimile richiesta iscrizione

Sono accettate anche domande redatte in forma libera, purchè riportino nome e cognome, data di nascita e l'indirizzo aggiornato del richiedente, esprimano l'intenzione di votare per l'elezione del COM.IT.ES, siano firmate ed accompagnate da fotocopia di un documento personale.

Dunque occorre registrarsi per poter votare entro il 18 marzo 2015.

Il COM.IT.ES è a disposizione gratuitamente di quanti vorranno essere aiutati per iscriversi all’elenco elettorale dell'Ufficio consolare.

Il COM.IT.ES vi attende muniti di un documento di identità (carta d'identità o passaporto) !

COM.IT.ES - 17 rue Melchion 1° piano - 13005 Marseille (Métro Baille)
Tel : 04.91.42.85.55 - e-mail : com.it.es.marseille@wanadoo.fr

Da adesso in poi, il voto per corrispondenza per l'elezione del COM.IT.ES rimane un diritto di ogni cittadino italiano (che sia nativo o con doppia cittadinanza), ma ISCRIVERSI è un IMPERATIVO per continuare ad esercitare questo diritto.

L'iscrizione si effettua :

1 - compilando e firmando lo specifico modulo di iscrizione
2 - inviando

- per posta all’indirizzo:
Consolato Generale d'Italia in Marsiglia - 56 rue d'Alger - 13005 Marseille
- per posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo:
con.marsiglia@cert.esteri.it
- per posta elettronica non certificata all’indirizzo:
consolato.marsiglia@esteri.it
- per telefax al numero: 04.91.18.49.19.

Unitamente a copia del documento di identità in corso di validità del richiedente, comprensiva della firma del titolare.

Quindi, per iscrivervi e votare scaricate dal sito del Consolato (www.consmarsiglia.esteri.it) - Facsimile richiesta iscrizione o rivolgetevi al COM.IT.ES.

 

NON RINUNCIARCI - ISCRIVITI SUBITO
Prima del 18 marzo 2015
E fai iscrivere anche LA TUA FAMIGLIA ED I TUOI AMICI !

Per chi si vota?

Puoi votare da quando ricevi il plico fino al 17 aprile 2015

 

Il Consolato invierà per posta ai soli elettori che lo abbiano richiesto, il plico elettorale, contenente la scheda per il voto e una busta preaffrancata per la sua restituzione.
Nella circoscrizione consolare di Marsiglia e presente una solo lista.

 

Lista Civica - L'Italia nel Cuore

II candidati della lista civica - l'Italia nel Cuore  

  1. Iandolo Gerardo nato il 04/05/1952, a Salza Irpina (AV)
  2. Fattorini-Piuzzi Giampaola nata il 12/11/1950, a Sezzadio (AL)
  3. Lombardi Giovanni nato il 15/08/1968, a San Giovanni Rotondo (FG)
  4. Iandolo Ines nata il 15/05/1977, a Marsiglia (13)
  5. Brando Michele nato il 29/09/1963, a Orange (84)
  6. Pulvirenti Marie-France nata il 26/03/1971, a La Ciotat (13)
  7. Tomasino Carmelo nato il 10/04/1955, a Serradifalco (CL)
  8. Romano Pascale Valérie nata il 17/09/1974, a Marsiglia (13)
  9. Vacca Alfredo nato il 27/08/1953, a Vallerotonda (FR)
  10. Velasco Fabiola Cristina nata il 04/02/1983, a Puerto Ordaz (Venezuela)
  11. Valentino Vittorio nato il 16/03/1981, a Napoli (NA)
  12. Correnti Jessyca nata il 03/09/1984, a Marsiglia (13)
  13. Scarpa Gianluca nato il 25/07/1976, a Napoli (NA)
  14. Solina Daniela nata il 15/07/1965, a Tunisi (Tunisia)
  15. Sclafani Michele nato il 06/09/1994, a Sciacca (AG)
  16. Lamia Jennifer nata il 12/12/1994, a Erice (TP)

 

L’Italia nel Cuore – Una lista Civica per preservare e coltivare le nostre radici, e trasmettere alle nuove generazioni l’Italianità nel Gran Sud della Francia.

Siamo italiani, franco-italiani con anche un’italo-venezuelana, usciti da vari ceti sociali e culturali ma senza alcuna appartenenza a partiti, siamo delle persone normalissime. Tutti abbiamo in comune un amore grande per la nostra Madrepatria. La nostra lista è composta da padri e madri di famiglia, giovani ventenni, studenti e studentesse, componenti uscenti del COM.IT.ES attuale, professionisti e professioniste, la media di età è di 43 anni. Abbiamo parità tra donne e uomini con una percentuale importante per le classi 70, 80 e anche due della classe 90.

Siamo nati poco tempo fa, era un giorno di ottobre quando un gruppo di persone, una parte che già si conosceva nell’ultimo COM.IT.ES, ed una parte che si era conosciuta attraverso il lavoro, le attività del COM.IT.ES e abbiamo deciso di candidarci e di discutere non più solo virtualmente dei problemi della nostra comunità nella Circoscrizione Consolare di Marsiglia ricca oggi di 27 dipartimenti, ma delle possibili soluzioni.

Quel giorno abbiamo messe le basi della nascente Lista Civica : L'Italia nel Cuore.
L’unico criterio comune condiviso, un “reale” attaccamento alla nostra comunità con la finalità di lavorare ed applicarsi a perseguire gli obbiettivi per il bene comune e questo è anche il nostro programma elettorale.

Non facciamo promesse non fattibili, per prima cosa vediamo se siamo capaci di perseverare poi mettiamo in fila i problemi della comunità ed iniziamo cercando di risolverli pian piano. Siamo per la politica dei piccoli, ma con passi sicuri.

Il nostro programma è rivolto alla causa della nostra emigrazione che è da considerarsi "COSA SACRA". Siamo convinti che noi candidati siamo persone che conosciamo bene la realtà della nostra emigrazione ed i problemi ad Essa pertinenti. E' attraverso questa conoscenza che possiamo applicarci nella nostra missione con amore e sensibilità per cercare di risolvere nel miglior modo possibile le problematiche che incontreremo in questi cinque anni. Ognuno di noi ha la sua specificità in seno alla comunità, ognuno di noi cercherà di applicare questa specificità nel miglior modo possibile e soprattutto con grande abnegazione nell'interesso di tutti che è anche l'interesse di ognuno.

Quello che è stato fatto è dietro di noi, adesso insieme guardiamo davanti a noi per quel che vi è da fare. La politica dei vari governi è stata distruttiva nei riguardi di noi "Italiani all'Estero", consolati chiusi, COM.IT.ES soppressi, istituti di cultura chiusi, contributi soppressi alle associazioni e tagli agli stessi contributi diminuiti anche del 60 per cento. Una volontà manifesta di voler sopprimere anche quel poco che ci rimane. Noi insorgiamo contro questo stato di fatto cercando di mettere tutte le nostre forze e risorse nella battaglia che si annuncia rude e lunga per poter fare il possibile affinché la nostra comunità non sia assimilata laddove viviamo, ma possa conservare la sua identità, la sua cultura, la sua appartenenza regionale e le sue tradizioni nel rispetto e nella legalità dei nostri paesi di adozione.

A tal proposito voglio ringraziare tutti coloro che hanno le associazioni, i nostri amici, nonché tutte le persone che hanno sottoscritto la nostra lista e che hanno accolto con tanto entusiasmo il nostro progetto e che ci trasmettono, ogni giorno, forza e coraggio per andare avanti e compiere il nostro dovere.
Viva l'Italia, Viva gli Italiani nel mondo

Dott. Gerardo IANDOLO

I candidati


Scoprite i candidati alle elezioni 2015

Iandolo Gerardo

Mi chiamo Iandolo Gerardo, nato in Irpinia 62 anni fa, in un piccolo paese situato sugli Appennini Campani, risiedo in Francia da 38 anni e sono...

Saperne di più

IANDOLO Ines

Iandolo Ines, nata a Marsiglia nel 1977, da madre franco-italiana e da padre italiano. I nonni erano di origine Ligure (Genova) e Campana (Salza...

Saperne di più

Brando Michele

Mi chiamo Michele Brando. Sono nato ad Orange (Vaucluse) e lavoro al "Conseil Général de Vaucluse" ad Avignone. Pur essendo nato in...

Saperne di più

Pulvirenti Marie-France

Mi chiamo Marie-France Pulvirenti. Di genitori siciliani, emigrati in Francia nel 1960, provengo da una famiglia numerosa e unita, molto legata alle...

Saperne di più

Romano Pascale Valérie

Mi chiamo Pascale ROMANO, sono nata e cresciuta a Marsiglia (Bouches-du-Rhône).
Lavoro nell’Education Nationale come insegnante.

Saperne di più

Vacca Alfredo

Mi chiamo Vacca Alfredo, sono nato il 27.08.1953 a Vallerotonda, provincia di Frosinone. Siamo emigrati con i miei genitori in Francia nel 1960,...

Saperne di più

Velasco Fabiola Cristina

Ho scelto di candidarmi per il Comites perchè credo di poter dare molto ai miei connazionali che vivono nella Circoscrizione Consolare di Marsiglia.
Credo...

Saperne di più

Valentino Vittorio

Mi chiamo Vittorio Valentino e vivo da diversi anni a Tolosa, in Francia, dove sono insegnante, traduttore, interprete e operatore Ital.
Lasciare Napoli anni fa...

Saperne di più

Solina Daniela

Solina Daniela nata il 15/07/1965 a Tunisi (Tunisia)

Sposata e madre di due figli, mi sono sempre molto impegnata nel mondo...

Saperne di più

Sclafani Michele

Sclafani Michele nato il 06/09/1994 a Sciacca, provincia d’Agrigento.
Sono arrivato a Marsiglia con i miei genitori, all’età di 4 mesi. Esercito la...

Saperne di più

Lamia Jennifer

Mi chiamo Jennifer Lamia sono nata a Trapani in Sicilia. Ho 19 anni, quasi 20. Sono studentessa ad Aix en Provence, mi sto specializzando nel settore...

Saperne di più

Come si vota e quando si vota?

ROMA - Il Consiglio dei Ministri di ieri ha approvato un provvedimento d’urgenza che posticipa al 17 aprile 2015 la data di voto per l’elezione dei componenti dei Comitati degli italiani all’estero. Ricordiamo che le elezioni erano previste per il prossimo 19 dicembre.

Il provvedimento del Governo si è reso necessario per favorire una maggiore affluenza al voto, visto che la nuova procedura di registrazione preventiva degli elettori introdotta per la prima volta ha richiesto tempi ulteriori per raccogliere una più vasta partecipazione. Di conseguenza il termine ultimo per l’iscrizione degli elettori è stato spostato al 18 marzo 2015. (Inform)

VOTA E FAI VOTARE LA TUA FAMIGLIA ED I TUOI AMICI!

Devi iscriverti entro il 18 marzo 2015

Votare da quando ricevi il plico fino al 17 aprile 2015

Le schede votate dovranno pervenire al Consolato entro le ore 24 del 17 aprile 2015

Articoli sulle Elezioni COMITES :

RINVIO COMITES: DECRETO IN GAZZETTA/ NORME IN VIGORE DA OGGI

ROMA\\\\\\\\\\\\\\\\ aise\\\\\\\\\\\\\\\\ - È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale di ieri il Decreto del Presidente della Repubblica che proroga le elezioni dei Comites. Le norme entrano in vigore oggi, 19 novembre.

Il decreto legge - il numero 168 del 18 novembre (Proroga di termini previsti da disposizioni legislative concernenti il rinnovo dei Comitati degli italiani all’estero (...)”.
Nella premessa si spiega che la ratio del rinvio è “la necessità di garantire la più ampia partecipazione alle votazioni da parte dei cittadini residenti all’estero e di accordare un termine più ampio per esprimere la volontà di partecipare al voto secondo la disciplina recentemente introdotta”.
Quindi “ritenuta la straordinaria necessità ed urgenza di rinviare ulteriormente le votazioni per il rinnovo dei Comitati degli italiani all’estero” vista la deliberazione del Consiglio dei ministri del 10 novembre 2014, si decreta che:
“1. Le votazioni per il rinnovo dei Comitati degli italiani all’estero di cui alla legge 23 ottobre 2003, n. 286, sono rinviate al 17 aprile 2015. Il termine per la presentazione della domanda di iscrizione all’elenco elettorale di cui all’articolo 1, comma 2-bis, del decreto-legge 30 maggio 2012, n. 67, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2012, n. 118, è prorogato al 18 marzo 2015. All’attuazione del presente comma si provvede con gli stanziamenti disponibili a legislazione vigente. Le somme non impegnate entro il 31 dicembre 2014 possono essere impegnate nell’esercizio finanziario 2015.
2. Alla compensazione degli effetti finanziari sui saldi di finanza pubblica di cui al comma 1, ultimo periodo, pari a 1.103.191 euro per l’anno 2015, si provvede mediante corrispondente utilizzo del Fondo di cui all’articolo 6, comma 2, del decreto-legge 7 ottobre 2008, n. 154, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 dicembre 2008, n. 189, e successive modificazioni”. (...).
Infine, l’articolo 3 decreta l’entrata in vigore delle norme oggi, giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta.
Il decreto è ora atteso in Parlamento per la conversione in legge.

Fonte AISE - Link

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto legge che proroga al 17 aprile 2015 la data delle elezioni dei Comites

Nel decreto non si fa riferimento a una possibile riapertura dei termini per la presentazione delle liste elettorali

ROMA - E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 268 del 18.11.2014 il decreto legge del 18 novembre 2014 n.168 che proroga al 17 aprile 2015 la data delle elezioni dei Comites e quindi fa slittare il termine per la presentazione della domanda di iscrizione dei connazionali all’estero nell’elenco elettorale al 18 marzo 2015. Si prevede inoltre che le somme non impegnate entro il 31 dicembre 2014 possano essere utilizzate nell’esercizio finanziario 2015. Nel decreto legge non si fa alcun riferimento ad una possibile riapertura dei termini per la presentazione delle liste elettorali.

Riportiamo di seguito il testo in parte del decreto legge

DECRETO-LEGGE 18 novembre 2014, n. 168

Proroga di termini previsti da disposizioni legislative concernenti il rinnovo dei Comitati degli italiani all’estero e gli adempimenti relativi alle armi per uso scenico, nonché ad altre armi ad aria compressa o gas compresso destinate all’attività amatoriale e agonistica.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;

Ritenuta la necessità di garantire la più ampia partecipazione alle votazioni da parte dei cittadini residenti all’estero e di accordare un termine più ampio per esprimere la volontà di partecipare al voto secondo la disciplina recentemente introdotta;

Ritenuta la straordinaria necessità ed urgenza di rinviare ulteriormente le votazioni per il rinnovo dei Comitati degli italiani all’estero; (...)

Vista la deliberazione del Consiglio dei ministri, adottata nella riunione del 10 novembre 2014;

Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei ministri, del Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale e del Ministro dell’interno;

Emana il seguente decreto-legge:

Art. 1 - Rinnovo dei Comitati degli italiani all’estero

1. Le votazioni per il rinnovo dei Comitati degli italiani all’estero di cui alla legge 23 ottobre 2003, n. 286, sono rinviate al 17 aprile 2015. Il termine per la presentazione della domanda di iscrizione all’elenco elettorale di cui all’articolo 1, comma 2-bis, del decreto-legge 30 maggio 2012, n. 67, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2012, n. 118, è prorogato al 18 marzo 2015. All’attuazione del presente comma si provvede con gli stanziamenti disponibili a legislazione vigente. Le somme non impegnate entro il 31 dicembre 2014 possono essere impegnate nell’esercizio finanziario 2015.

2. Alla compensazione degli effetti finanziari sui saldi di finanza pubblica di cui al comma 1, ultimo periodo, pari a 1.103.191 milioni di euro per l’anno 2015, si provvede mediante corrispondente utilizzo del Fondo di cui all’articolo 6, comma 2, del decreto-legge 7 ottobre 2008, n. 154, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 dicembre 2008, n. 189, e successive modificazioni. (...)

Art. 3 - Entrata in vigore

1. Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sarà presentato alle Camere per la conversione in legge.

Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sarà inserito nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

Fonte INFORM - Link

Contatti


Per ottenere più informazioni, Vi Preghiamo di contattarci.

Comitato degli Italiani all'Estero

17 rue Melchion 13005 MARSEILLE

0033 (0)4.91.42.85.55

 

com.it.es.marseille@wanadoo.fr

CAPTCHA Image Mostrare un’altra immagine

Indica un campo obbligatorio